La Cessione del Quinto

Cosa è la cessione del quinto dello stipendio

monetaLa cessione del quinto dello stipendio è una forma di prestito personale la cui rata di rimborso non può eccedere il quinto dell'ammontare dello stipendio del richiedente.

E' un prestito personale, e come tale non deve essere esplicitata con l'ente erogatore la destinazione d'uso del capitale ottenuto col finanziamento.

A differenza di altre forme di prestito, le rate vengono trattenute direttamente dalla busta paga o dal cedolino pensione nella misura massima di un quinto dello stipendio/pensione, fino ad esaurimento del debito.

Si definisce “cessione” perché avviene una trattenuta in busta paga e “del quinto” perché la rata non può eccedere un quinto dello stipendio netto del dipendente.

Chi può effettuare la cessione del quinto dello stipendio

clienteLa condizione principale per ricorrere a questo tipo di prestito è la disponibilità di una busta paga (quindi di un lavoro di tipo dipendente) erogata sia da enti statali, para-statali o aziende private.

Nel primo caso tutti gli enti accettano che il dipendente richieda la cessione del quinto, nel secondo e ancor di più nel terzo caso bisogna vedere di volta in volta: il contratto deve essere a tempo indeterminato o a tempo determinato che ricopra almeno l'intersa durata del prestito.
Esiste inoltre un’anzianità lavorativa minima, che varia a seconda della compagnia assicurativa che fornisce la polizza e che generalmente è di qualche mese.

La cessione del quinto per i pensionati INPS

Unica alternativa alla busta paga è la titolarità di pensione. In questo caso il cedolino di pensione è valido quanto la prima.inps

La cessione del quinto INPS è rivolta unicamente ai pensionati: è l’INPS che paga le rate del rimborso del prestito, trattenendole dalla pensione.

Il richiedente potrà richiedere la certificazione di Quota Cedibile direttamente presso i nostri uffici, ormai convenzionati con l'istituto previdenziale. La comunicazione di cedibilità dell'INPS indica l’importo massimo della rata del prestito. La comunicazione sarà quindi utilizzata dall’istituto di credito per richiedere la delibera dei contratti.

La rata mensile viene trattenuta direttamente dal cedolino pensionistico da parte dell'amministrazione, che provvederà a saldare gli enti finanziari. La durata del finanziamento può variare tra i 24 mesi fino ad un massimo di 120 mesi. Il tasso applicato è fisso per tutta la durata dell’ammortamento.

Quelli che seguono sono i requisiti per accedere alla cessione del quinto INPS:

• non sono finanziabili le pensioni di invalidità, inabilità, assegno sociale;
• non sono finanziabili le pensioni con più titolari;
• non sono finanziabili le pratiche con pignoramento in corso;
• non sono finanziabili le pensioni con un netto inferiore ai 500 Euro;
• le pensioni di anzianità, reversibilità e vecchiaia, possono essere cumulate, solo se titolate alla stessa persona;
• sono finanziabili le pensioni di qualsiasi Ente Pensionistico, esclusi i pensionati INAIL.

La cessione del quinto INPDAP

inpdapL’Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica INPDAP può concedere finanziamenti a tutti i dipendenti delle amministrazioni pubbliche che abbiano bisogno di liquidità, pagando per loro la rata di un prestito personale, grazie alla cessione del quinto.

Per accedere alla cessione del quinto dello stipendio INPDAP sono necessari i seguenti requisiti:

• essere dipendenti di un’amministrazione pubblica con contratto a tempo indeterminato o determinato pari alla durata del prestito;
• aver conseguito almeno 1 anno di servizio presso l’amministrazione stessa;
• non avere altre ritenute in busta paga che sommate superino i due quinti dello stipendio.

Per ottenere la cessione del quinto INPDAP bisogna ormai attenersi alla stessa procedura telematica per le cessioni quinto pensione INPS, quindi semplificata e veloce.

Caratteristiche dei prestiti attraverso cessione del quinto

testoL'importo massimo ottenibile varia a seconda della cifra disponibile calcolando il quinto dello stipendio (il 20%). In base a questo e alla durata prescelta, che non può superare i 120 mesi, si determina l'importo massimo erogabile.

Nel caso di pensionati la durata deve essere tale che il prestito sia completamente rimborsato entro gli 85 anni di età.

I tassi (TAN e TAEG) devono essere fissi, la cadenza delle rate mensile.

La rata viene addebitata direttamente in busta paga (o sul cedolino pensione). L'obbligato riceverà quindi la propria retribuzione al netto della rata pagata.

Poiché il suo fondamento è l'esistenza di uno stipendio o pensione da cui detrarre una frazione, essa è obbligatoriamente accompagnata da un'assicurazione contro il rischio di morte o di perdita del lavoro.

Il costo relativo alle coperture assicurative sarà compreso nelle rate stabilite da contratto e contenuto nel tasso TAN.

Vantaggi della cessione del quinto

vantaggiUno dei principali vantaggi della cessione del quinto dello stipendio sta nel fatto che trattandosi di un’operazione di credito garantita, lascia all’Istituto finanziatore molta flessibilità nella valutazione delle richieste.

Una volta garantito il rispetto dei requisiti di ammissibilità, tanto del richiedente quanto dell’azienda per cui lavora (nel caso di lavoratori dipendenti), la probabilità di vedersi accordare il prestito è infatti piuttosto alta.

Le garanzie, unitamente all’automaticità dei pagamenti, rendono l’operazione abbastanza sicura per il finanziatore, che di conseguenza potrà concedere finanziamenti anche a persone con una storia creditizia non perfetta a causa della quale difficilmente avrebbero accesso a forme alternative di finanziamento (come i prestiti personali).

Un secondo vantaggio deriva dal fatto che l’importo massimo del finanziamento è connesso sia al livello di retribuzione che all’anzianità lavorativa del richiedente, cosa che consente in taluni casi di finanziare importi considerevoli.

Garanzie, estinzioni e coestistenze

garanzieLa cessione del quinto dello stipendio consente di ottenere prestiti in maniera molto più semplice che attraverso un normale prestito personale o finalizzato.

Il motivo è nella garanzia della busta paga, o cedolino pensione, e soprattutto nel versamento della rata direttamente da parte del datore di lavoro (o ente pensionistico) prima dell'erogazione dello stipendio o della pensione. Questo fa si che l'insolvenza volontaria dell'obbligato sia impossibile.

E' un finanziamento che può essere attivato anche in presenza di un pignoramento in busta paga.

La Cessione del Quinto può essere concessa anche in presenza di altri finanziamenti in corso. Questa forma di finanziamento però è consentita rinnovarla dopo il 40% di scomputo, ad esempio se in corso sussiste una cessione di 120 mesi e si ha intenzione di attivare una nuova cessione del quinto, bisogna estinguere la precedente dopo almeno 48 rate pagate. In alternativa alcune amministrazioni accettano la Delega di Pagamento, un'alternativa alla Cessione del Quinto.

Esempi di Cessione Del Quinto

€ 8.007

con € 88 / al mese
  • PER 120 RATE
  • TAN FISSO 4,78%
  • TAEG FISSO 5,94%

€ 11.028

con € 120 / al mese
  • PER 120 RATE
  • TAN FISSO 4,78%
  • TAEG FISSO 5,71%

€ 15.002

con € 162 / al mese
  • PER 120 RATE
  • TAN FISSO 4,78%
  • TAEG FISSO 5,53%

€ 35.572

con € 380 / al mese
Promo
  • PER 120 RATE
  • TAN FISSO 4,78%
  • TAEG FISSO 5,28%
IMPORTO TOTALE CHE IL CLIENTE RESTITUIRÀ A FINE AMMORTAMENTO SALVO ESTINZIONE ANTICIPATA: € 10.560 per € 8.007; € 14.400 per € 11.028; € 19.440 per € 15.002; € 45.600 per € 35.572. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Al fine di gestire le tue spese in modo responsabile, Santander Consumer Bank S.p.A. ti ricorda prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori (IEBCC) presso la nostra agenzia di Santander Consumer Bank S.p.A. Gli esempi in tabella, relativi ad un prestito Santander Consumer Bank con Cessione del Quinto dello stipendio, si riferiscono ad un/una dipendente pubblica con 40 anni di età e 10 anni di servizio. Il TAEG riportato negli esempi, oltre che degli interessi, è comprensivo di tutti i costi e spese. Il prestito con Cessione del Quinto dello stipendio è assistito obbligatoriamente per legge da coperture assicurative a garanzia del rischio vita e impiego del Cliente, ai sensi dell’articolo 54 del DPR 180/1950. Le condizioni riportate negli esempi indicati possono variare in funzione dell’età del cliente, dell’anzianità di servizio, della natura giuridica del suo datore di lavoro, dell’importo richiesto, della durata del finanziamento e, per i dipendenti privati, del TFR disponibile. L’importo erogato al cliente, di cui agli esempi, si intende al netto di tutte le spese e i costi trattenuti dalla banca al momento della liquidazione. Finanziamenti concessi previa istruttoria di Santander Consumer Bank. Offerta valida dal 30/01/2017 al 30/04/2017.